1978 - L’anomalia italiana

1973
(di Diego Novelli e Saverio Vertone) – Viaggio a Termini Imerese, Bari, Lecce, Termoli, Cassino, Vasto e Sulmona
1973
Sviluppo industriale e arretratezza economica nel frantoio della crisi. (Saverio Vertone)
1978
(inchiesta di Roberto Di Caro) L’Italia è diversa perché? Rispetto a quale norma?- Alla ricerca dei veri problemi sotto le dispute ideologiche: l’economia, lo Stato, la società civile, la Chiesa, la cultura e la scienza- Il partito comunista al centro dell’anomalia, la classe operaia al centro della ricerca di soluzioni originali - Quale “centralità” operaia per l’Europa?
1978
(Inchiesta di Roberto Di Caro) Le opinioni di: Antonio Bassolino, Giudo Bodrato, Umberto Cerroni, Silverio Corsivieri, Luciano Gallino, Siro Lombardini, Adalberto Minucci, Massimo L. Salvadori, Mario Tronti, Paolo Volponi
1978
(Inchiesta di Roberto Di Caro). Le opinioni di: Giorgio Galli, Gian Enrico Rusconi, Dino Sanlorenzo, Claudio Napoleoni, Rossana Rossanda, Fausto Bertinotti, Livia Turco
1979
(intervista a Bruno Ferrero segretario regionale del PCI)-Centralità operaia e questione nazionale
1982
Le facce del voltafaccia: Saverio Vertone-Una borghesia compradora, Giann Badget Bozzo- Laici senza autonomia, Adalberto Minucci- Il voltafaccia è di Scalfari, Giuseppe La Ganga- Il gran sedere di Spadolini, Giuliano Ferrara- Confesso anglofilo, Ernesto Galli della Loggia- Il dovere della ragione, Giuseppe Boffa- Cosmopolitismo italiano, Francesco Calgano- La Thatcher non è l’Europa, Carlo Marletti- Un ragionevole dubbio, Rolando Picchioni
Abbonamento a 1978 - L’anomalia italiana